Condizioni generali di vendita

della

Loxone Electronics GmbH

Smart Home 1, 4154 Kollerschlag
FN 326074 x, ATU64900138
 („Loxone“)

Versione giugno 2021

 

1. Ambito di applicazione

Le Condizioni Generali di Vendita (CGV) di volta in volta valide si applicano a tutte le forniture di merci e servizi da parte di Loxone. Le CGV di Loxone si applicano anche a tutte le transazioni commerciali future (cioè quelle successive alla prima fornitura di beni o servizi), anche se il cliente non viene (o non viene più) espressamente informato dell’applicabilità delle CGV. Le condizioni generali del cliente che sono in contrasto e/o si discostano dalle presenti CGV sono espressamente non riconosciute. Questo vale anche nel caso in cui un cliente utilizzi le proprie condizioni generali, a meno che Loxone non acconsenta per iscritto all’inclusione delle condizioni generali di terzi. In questo caso e/o se per contratti individuali sono state concordate per iscritto condizioni speciali, le presenti CGV sono applicabili in aggiunta e fanno da base interpretativa. La conferma dell’ordine e/o l’evasione di un ordine da parte di Loxone non implica l’accettazione delle condizioni generali del cliente. Se il cliente è un intermediario, si impegna a imporre queste CGV agli utenti finali e a tenere sollevato e indenne Loxone per tutti i danni subiti da Loxone a causa della mancata imposizione.

2. Perfezionamento del contratto

2.1 Le offerte di Loxone si intendono sempre senza impegno.
2.2 I dettagli contenuti in cataloghi, opuscoli e altro materiale pubblicitario non sono vincolanti e diventano parte del contratto solo se sono espressamente citati nella conferma d’ordine.
2.3 Un contratto è concluso o con una conferma d’ordine scritta o con l’evasione dell’ordine e/o la prestazione del servizio.
2.4 Per l’entità della consegna e dell’esecuzione del contratto è determinante esclusivamente il contenuto della conferma d’ordine. In assenza di una conferma d’ordine, in particolare nei casi di evasione immediata dell’ordine e/o della prestazione, è determinante il contenuto del documento di trasporto e/o della fattura.
2.5 Il cliente è responsabile per la correttezza delle misure da lui fornite, così come della soluzione tecnicamente corretta dei progetti e disegni forniti e si assume la responsabilità per le conseguenze negative di informazioni errate.
2.6 Il contenuto della conferma d’ordine deve essere controllato dal cliente. Qualsiasi scostamento dall’ordine effettuato dal cliente deve essere immediatamente segnalato per iscritto, altrimenti il contratto sarà concluso sulla base del contenuto confermato da Loxone.

3. Ordine e perfezionamento del contratto tramite webshop

3.1 La presentazione della merce nel webshop non costituisce un’offerta vincolante di Loxone in funzione del perfezionamento di un contratto d’acquisto. Al cliente viene solo richiesto di fare un’offerta inviando un ordine.
3.2 Con l’invio dell’ordine tramite webshop (“ordine a pagamento”), il cliente sottopone un’offerta vincolante per concludere un contratto d’acquisto per la merce contenuta nel carrello.
3.3 Loxone conferma il ricevimento dell’ordine del cliente inviando una email generata automaticamente all’indirizzo fornito dal cliente (conferma d’ordine). Tale conferma d’ordine ha il solo scopo di informare il cliente del ricevimento dell’ordine da parte di Loxone e non configura l’accettazione dell’offerta contrattuale da parte di Loxone.
3.4 L’accettazione dell’offerta avviene solo attraverso un’espressa dichiarazione scritta di accettazione o attraverso l’evasione dell’ordine e/o la prestazione del servizio.

4. Condizioni di pagamento e fornitura

4.1 Se non diversamente pattuito per iscritto, i prezzi concordati tra Loxone e il cliente si intendono in euro e al netto dell’IVA. Saranno addebitati i prezzi validi il giorno dell’ordine.
4.2 Tutti i costi di trasporto e/o imballaggio, le spese per l’assicurazione, i dazi doganali, le tasse e gli oneri sono a carico del cliente. Ciò vale anche se è stata concordata la consegna in porto franco. Le spese di trasporto non vengono anticipate. La merce sarà assicurata solo a spese e su espressa richiesta del cliente. Il fornitore dovrà sollevare e tenere indenne Loxone a prima richiesta da rivendicazioni di terzi a questo proposito.
4.3 I prezzi non sono vincolanti e si applicano salvo modifica dei prezzi di produzione. Questo include, in particolare, gli aumenti dei costi salariali dovuti a contratti collettivi del settore o altri costi necessari per la fornitura di servizi (come quelli per materiali, l’energia, il trasporto, prestazioni di terzi, il finanziamento, ecc.)
4.4 Per ordini e/o incarico di valore pari o superiore a EUR 500,00, Loxone ha il diritto di richiedere un acconto pari al 30% dell’importo dell’ordine. L’acconto deve essere versato entro 8 giorni dal ricevimento della conferma d’ordine.
4.5 Loxone è tenuta a evadere l’ordine e/o a prestare il servizio solo quando il cliente ha adempiuto a tutti i suoi obblighi, tutte le questioni tecniche e commerciali relative alla fornitura sono state chiarite e Loxone ha ricevuto tutti i documenti necessari per l’evasione dell’ordine.
4.6 I termini e le date di consegna verranno rispettati da Loxone per quanto possibile. Loxone si riserva un periodo di consegna di 30 giorni. I termini di consegna concordati sono sempre approssimativi e possono essere superati da Loxone senza pregiudizi (ad esempio il pagamento di interessi di mora) per Loxone.
4.7 Se una fornitura non è possibile a causa di difficoltà di approvvigionamento e/o aumento dei prezzi da parte dei fornitori e/o del produttore, Loxone ha il diritto di recedere dal contratto senza alcun obbligo di risarcimento.
4.8 In assenza di un esplicito diverso accordo scritto, sono ammesse consegne parziali.
4.9 Nel caso di ordini che comprendono diverse fasi (ad esempio programmi e formazione), Loxone ha il diritto di fatturare l’importo relativo a ogni singola fase dopo il suo completamento. Loxone è tenuta a evadere ulteriori fasi parziali solo se il cliente ha saldato le fasi parziali fatturate.
4.10 Le fatture scadono e sono pagabili immediatamente a vista, rigorosamente al netto. Un bonifico bancario è considerato come pagamento a saldo solo al momento della registrazione sul conto di Loxone.
4.11 Salvo accordi diversi, Loxone accetta solo pagamenti anticipati.
4.12 Loxone non è tenuta ad accettare assegni o cambiali. In caso di accettazione, il pagamento è considerato corretto solo quando quando assegni e cambiali risultano coperti e incassati.
4.13 Se dopo la conclusione del contratto si verifica un peggioramento significativo della situazione patrimoniale del cliente, Loxone ha il diritto di esigere immediatamente il saldo delle fatture in sospeso ma non ancora scadute e/o di richiedere pagamenti anticipati o garanzie.
4.14 Salvo diverso accordo scritto, i dipendenti di Loxone non sono autorizzati ad accettare pagamenti.
4.15 I divieti di cessione da parte del cliente sono espressamente non riconosciuti.
4.16 È esclusa la compensazione con contropretese di qualsiasi tipo, a meno che il credito sia stato espressamente riconosciuto da Loxone per iscritto e/o sia stato stabilito da un atto giuridico.

 

5. Mora

5.1 Qualora la merce non venisse accettata alla data di consegna concordata, Loxone ha il diritto di immagazzinare la merce per un periodo massimo di 6 settimane a spese e a rischio del cliente presso i propri magazzini o presso uno spedizioniere. Loxone ha inoltre il diritto di insistere sull’adempimento del contratto o, concessa una ragionevole proroga, di recedervi e di usare la merce in diverso modo.
5.2 In caso di ritardo nel pagamento da parte del cliente, Loxone ha il diritto, concessa una proroga di 5 giorni lavorativi (lunedì – venerdì), di recedere dal contratto o di insistere sull’adempimento del contratto. Loxone si riserva il diritto di chiedere il risarcimento di tutti i danni derivanti dall’inadempienza. In particolare, Loxone ha il diritto, a sua discrezione, di optare per il risarcimento del danno effettivamente subito o per gli interessi di mora pari all’1% dell’importo della fattura al mese.
5.3 In caso di ritardo nel pagamento, il cliente si impegna a rimborsare le spese di sollecito e di incasso sostenute, nella misura in cui si sono rese necessarie per l’azione legale. In caso di operazioni tra società, è in ogni caso un importo forfettario di 40,00 euro come compensazione per le spese di incasso secondo l’art. 458 del codice austriaco delle società UGB. È fatto salvo il diritto all’affermazione di ulteriori diritti e pretese.
5.4 Loxone ha il diritto di compensare gli importi incassati dal cliente prima con le spese di sollecito e di incasso e con le spese di riscossione legale o giudiziaria, poi con gli interessi di mora maturati e infine con il capitale residuo.
5.5 Se il cliente è in ritardo con un pagamento parziale, Loxone ha il diritto di esigere immediatamente il saldo delle fatture in sospeso ma non ancora scadute e/o di richiedere pagamenti anticipati o garanzie.

 

6. Riserva di proprietà

6.1 Loxone si riserva la proprietà della merce consegnata fino al completo pagamento del prezzo di acquisto.
6.2 Il cliente assume il rischio per le merci soggette a riserva di proprietà, in particolare per il rischio di distruzione, perdita o deterioramento. Per garantire la merce consegnata con riserva di proprietà, il cliente è obbligato ad assicurare adeguatamente la merce consegnata contro tutti i rischi prevedibili nel corso dell’attività operativa.
6.3 Il cliente è autorizzato a rivendere la merce con riserva di proprietà nell’ambito della sua attività commerciale. Fino al completo pagamento del prezzo d’acquisto a Loxone, il cliente cede a Loxone a titolo di pagamento, tutti i crediti e garanzie che derivano dalla vendita. Il cliente è tenuto a registrare le cessioni nei suoi libri contabili.
6.4 Se il cliente che acquista merce con riserva di proprietà, vende tale merce contro pagamento in contanti, egli trasferirà il ricavato della vendita a Loxone in base al costituto possessorio anticipato.
6.5 Nel caso in cui la merce soggetta a riserva di proprietà venga lavorata o combinata con merce di terzi, la proprietà di Loxone si estende anche alla nuova merce in proporzione al suo valore.
6.6 Se la merce fornita da Loxone e/o la merce che deriva dalla lavorazione della fornitura di Loxone diventa parte integrante della proprietà di un terzo, cosicché quest’ultimo, in seguito al collegamento inscindibile con la proprietà, diventa proprietario della merce consegnata da Loxone, il cliente cede a Loxone tutti i crediti nei confronti del terzo per un importo pari al valore della merce fornita da Loxone.
6.7 Non sono ammessi pignoramenti o trasferimenti a titolo di garanzia di merci consegnate con riserva di proprietà a favore di terzi, senza l’espresso consenso scritto di Loxone. Loxone deve essere informato immediatamente di qualsiasi pignoramento da parte di terzi.
6.8 Nel caso in cui la merce soggetta a riserva di proprietà venga accettata in reso, il prezzo verrà ragionevolmente ridotto di almeno il 30% dell’importo della fattura.
6.9 Il cliente si impegna ad avvisare Loxone prima di avviare una procedura d’insolvenza, affinché Loxone possa rientrare in possoesso di merce consegnata con riserva di proprietà e di proprietà di Loxone.

7. Passaggio del rischio

Con la spedizione e/o del ritiro della merce da parte del cliente o dell’incaricato del cliente o del vettore o dell’incaricato del vettore, il rischio di deterioramento accidentale o del perimento accidentale della cosa passa al cliente.

8. Denuncia di difetti

8.1 I difetti devono essere denunciati per iscritto immediatamente dopo il ricevimento della fornitura, al più tardi entro una settimana. I difetti evidenti devono essere segnalati immediatamente alla consegna, i difetti nascosti immediatamente dopo la loro scoperta, altrimenti sono esclusi i diritti di garanzia e i diritti di risarcimento danni nonché il diritto di contestazione in seguito a difetti.
8.2 La denuncia di difetti deve essere sufficientemente motivata e supportata da prove appropriate.
8.3 La denuncia di difetti non autorizza il cliente a trattenere in tutto o in parte l’importo della fattura.

9. Garanzia

9.1 Scostamenti minori a livello tecnico e/o da un campione e/o da un opuscolo su cui si basa l’offerta e/o la conferma d’ordine (in particolare per quanto riguarda le dimensioni, il peso, la qualità e/o il colore), che non pregiudicano l’uso previsto, sono difetti irrilevanti e sono considerati approvati in anticipo.
9.2 Salvo diverso accordo scritto, Loxone non garantisce l’interoperabilità dei suoi prodotti con altri prodotti e/o sistemi.
9.3 Per merci nuove, il diritto alla garanzia deve essere fatto valere entro 24 mesi dal passaggio del rischio. Il diritto di garanzia legale è escluso per le merci usate.
9.4 Per parti soggette a usura, la cui durata normalmente prevista è inferiore al periodo di garanzia di 24 mesi, il diritto alla garanzia è limitato: per le batterie ricaricabili il diritto alla garanzia deve essere reclamato in via giudiziale entro 6 mesi e per i display LCD entro 12 mesi.
9.5 Nel caso di software e/o servizi di programmazione, il diritto alla garanzia sussiste solo se il difetto è riproducibile e viene denunciato per iscritto entro 4 settimane dal passaggio del rischio.
9.6 Loxone ha il diritto di optare a scelta per il miglioramento, la sostituzione o la riduzione del prezzo, a condizione che il difetto sia lieve. Sono ammessi diversi tentativi di miglioramento.
9.7 In caso di azione revocatoria, l’eventuale rimborso sarà calcolato sulla base del prezzo d’acquisto, ridotto di un adeguato indennizzo per l’uso e della riduzione del valore subita dalla merce.
9.8 Il periodo di garanzia non sarà prolungato e/o interrotto dai tentativi di rimediare ai difetti.
9.9 I tentativi di rimediare ai difetti si effettuano sempre senza riconoscimento di un obbligo legale.
9.10 Loxone non è tenuta a procedere a tentativi di rimediare a difetti finché il cliente non ha saldato i crediti in sospeso.
9.11 Il diritto alla garanzia decade immediatamente se il cliente, o un terzo non autorizzato da Loxone, ha apportato modifiche alla merce o ha eseguito interventi di riparazione.
9.12 Il cliente è sempre tenuto a dimostrare che il difetto era già presente al momento del passaggio del rischio. L’art. 924 del codice civile austriaco (ABGB) non è applicabile.
9.13 Per far valere i diritti di garanzia, la merce deve essere consegnata a Loxone o inviata a Loxone, indicando il numero di fattura, la data della fattura e il difetto. Le spese di spedizione a Loxone e il rischio di perdita sono a carico del cliente. Qualora i prodotti forniti da Loxone e/o i prodotti realizzati con essi, diventassero parte essenziale dell’immobile di proprietà di un terzo, il cliente si impegna a garantire la collaborazione necessaria per rimediare al difetto, in particolare l’accesso al prodotto difettoso.
9.14 I resi di merce non annunciati o che non sono stati contrassegnati come concordato, saranno restituiti senza intervento addebitando un importo forfettario minimo di EUR 20,00 più IVA.
9.15 Se risulta che il prodotto oggetto del reclamo non ha difetti o che le informazioni sui difetti non erano corrette, verrà addebitato un importo forfettario minimo di EUR 20,00 più IVA.
9.16 Se non diversamente concordato per iscritto, il diritto di rivalsa ai sensi dell’art. 933b del codice civile austriaco ABGB è escluso.

10. Risarcimento e responsabilità

10.1 Loxone declina la responsabile per danni causati da uso, funzionamento e/o installazione inadeguati o impropri, da usura naturale, da manipolazione e/o conservazione errata o negligente.
10.2 A meno che le presenti condizioni non prevedano diversamente, Loxone risponde solo dei danni causati da propria grave negligenza o dolo, indipendentemente dal fatto che si tratti di danni diretti o indiretti, di danni consequenziali causati da un difetto come in particolare i costi di rimozione e installazione o il mancato guadagno. Tuttavia, ciò non si applica alle lesioni personali.
10.3 Le richieste di risarcimento si prescrivono 6 mesi dopo aver appreso del danno e del danneggiante.

11. Forza maggiore

11.1 In caso di evento esterno, elementare, inevitabile neppure adottando estrema scrupolosità e talmente straordinario da non essere considerato un tipico rischio operativo (forza maggiore), come in particolare agitazioni, sommosse, conflitti bellici o atti terroristici, epidemie, pandemie, provvedimenti delle autorità, come ad esempio l’imposizione di quarantena ecc., l’obbligo di prestazione delle parti è sospeso per tutta la durata dell’evento.
11.2 Il punto 10.1 vale in particolare anche per disservizi operativi e della circolazione, impropria prestazione di servizi da parte di subfornitori e/o subappaltatori, interruzioni del trasporto o fermi di produzione, nella misura in cui tali eventi siano imputabili a cause di forza maggiore.
11.3 Il punto 10.1 si applica anche se al momento dell’evento Loxone dovesse essere morosa.
11.4 Sono escluse richieste reciproche di risarcimento danni. Loxone avviserà il cliente nel più breve tempo possibile degli impedimenti alla prestazione dovuti a cause di forza maggiore.
11.5 Clausole contrarie sono espressamente non riconosciute.

12. Responsabilità del prodotto

12.1 Il cliente rinuncia espressamente a far valere diritti di risarcimento per danni materiali causati da prodotti che ha utilizzato prevalentemente nella sua attività (art. 2 della legge austriaca sulla responsabilità del prodotto PHG).
12.2 Nel caso in cui il cliente rivenda i prodotti ad un altro imprenditore, si impegna a imporre il rispetto della disposizione di cui alla clausola 12.1 al suo cliente e a risarcire e tenere indenne Loxone per tutti i danni da lei subiti in conseguenza della mancata imposizione della disposizione.
12.3 Sono esclusi i diritti di rivalsa ai sensi dell’art. 12 della legge austriaca sulla responsabilità del prodotto, a meno che il cliente non provi che il difetto sia stato causato nell’ambito di Loxone e sia dovuto almeno a grave negligenza.

13. Proprietà intellettuale e protezione dei dati

13.1 Loxone o i suoi licenziatari sono titolari di tutti i diritti d’autore relativi ai servizi concordati (programmi, documentazione dei programmi, ecc.). Pagando il compenso dovuto, il cliente ottiene solo il diritto di utilizzare il software esclusivamente per i propri scopi, solo per l’hardware specificato nel contratto e nella misura del numero di licenze acquistate per l’uso simultaneo su più postazioni di lavoro.
13.2 Il contratto su cui si basano queste CGV prevede l’acquisto di una sola licenza d’uso. La riproduzione, l’elaborazione, la distribuzione e/o la messa a disposizione da parte del cliente è espressamente vietata.
13.3 La collaborazione del cliente alla produzione del software non comporta l’acquisizione di un diritto che vada oltre l’uso previsto nel contratto su cui si basano le presenti CGV.
13.4 Qualsiasi violazione dei diritti d’autore detenuti da Loxone, darà luogo ad azioni inibitorie e di difesa e a richieste di risarcimento danni, nel qual caso ogni pretesa andrà soddisfatta.
13.5 Il cliente è autorizzato a fare copie individuali per scopi di archiviazione e backup dei dati a condizione che il software non contenga alcun divieto esplicito da parte del licenziante o di terzi e che tutti gli avvisi relativi al diritto d’autore e di proprietà siano riportati senza modifiche in queste copie.
13.6 Se la divulgazione delle interfacce è necessaria per realizzare l’interoperabilità del software, questa deve essere ordinata a Loxone dal cliente dietro rimborso delle spese. Se Loxone non dà seguito a questa richiesta e la decompilazione avviene in conformità con la legge sul diritto d’autore, i risultati devono essere utilizzati esclusivamente per realizzare l’interoperabilità.
13.7 I dati e i documenti trasmessi al cliente, come in particolare illustrazioni, disegni, calcoli e campioni, sono opere ai sensi della legge austriaca sul diritto d’autore e come tali sono proprietà intellettuale di Loxone. Senza l’espresso consenso scritto di Loxone, questi non possono essere riprodotti, elaborati, messi a disposizione di privati e/o del pubblico e/o distribuiti.
13.8 I dati e i documenti trasmessi sono soggetti alla massima riservatezza e non possono essere messi a disposizione di terzi senza l’espresso consenso scritto di Loxone.
13.9 Al termine della prestazione secondo contratto, i dati e i documenti trasmessi da Loxone devono essere immediatamente cancellati in modo verificabile e completo dall’appaltatore o dai suoi assistenti (art. 1313a ABGB) o distrutti in altro modo o su richiesta restituiti a Loxone.

14. Lealtà e divieto accaparramento

14. 1 Le parti contraenti si impegnano anche indirettamente tramite terzi, ad astenersi da qualsiasi accaparramento e impiego di dipendenti delle parti contraenti che hanno partecipato alla realizzazione delle forniture di beni e/o servizi per la durata dell’esecuzione del contratto e per 12 mesi dopo la completa esecuzione del contratto.
14.2 In caso di violazione colposa della clausola 14.1, si concorda una penale nella misura dell’importo di un salario annuo lordo del dipendente assunto.

15. Luogo di adempimento

Salvo diverso accordo scritto, il luogo di adempimento è l’indirizzo della sede Loxone.

16. Accordi accessori

Non sono ammessi accordi verbali accessori ai contratti su cui si basano le presenti CGV e/o alle presenti CGV. Le modifiche e/o integrazioni ai contratti su cui si basano le presenti CGV richiedono la forma scritta per essere valide. Questo vale anche per qualsiasi rinuncia al requisito della forma scritta.

17. Corrispondenza e comunicazione digitale

17.1 Tutta la corrispondenza tra il cliente e Loxone deve riportare il numero d’ordine.
17.2 Le dichiarazioni giuridicamente vincolanti per il cliente e Loxone, come in particolare gli ordini, le conferme d’ordine, gli accordi accessori, rispettano il requisito della forma scritta se vengono trasmessi per email.

18. Foro competente e leggi applicabili

18.1 Il foro esclusivo per qualsiasi controversia relativa alle presenti CGV e/o ai rapporti contrattuali tra Loxone e i suoi clienti basati sulle presenti CGV, è il tribunale competente per materia presso la sede legale di Loxone.
18.2 I contratti stipulati tra il cliente e Loxone sono regolati esclusivamente dal diritto austriaco. Sono escluse le norme di riferimento nazionali e sovranazionali (IPRG, ROMA I-VO) e della Convenzione delle Nazioni Unite sulla vendita internazionale di beni.

19. Clausola di salvaguardia

Qualora singole disposizioni di queste CGV sono o diventino giuridicamente inefficaci, non valide e/o nulle, la validità delle altre disposizioni rimane inalterata. Una disposizione giuridicamente inefficace, non valida e/o nulla sarà sostituita da una disposizione giuridicamente efficace e valida che si avvicini il più possibile allo scopo economico della disposizione da sostituire.

1. Ambito di applicazione

Le Condizioni Generali di Vendita (CGV) di volta in volta valide si applicano a tutte le forniture di merci e servizi da parte di Loxone. Le CGV di Loxone si applicano anche a tutte le transazioni commerciali future (cioè quelle successive alla prima fornitura di beni o servizi), anche se il cliente non viene (o non viene più) espressamente informato dell’applicabilità delle CGV. Le condizioni generali del cliente che sono in contrasto e/o si discostano dalle presenti CGV sono espressamente non riconosciute. Questo vale anche nel caso in cui un cliente utilizzi le proprie condizioni generali, a meno che Loxone non acconsenta per iscritto all’inclusione delle condizioni generali di terzi. In questo caso e/o se per contratti individuali sono state concordate per iscritto condizioni speciali, le presenti CGV sono applicabili in aggiunta e fanno da base interpretativa. La conferma dell’ordine e/o l’evasione di un ordine da parte di Loxone non implica l’accettazione delle condizioni generali del cliente. Se il cliente è un intermediario, si impegna a imporre queste CGV agli utenti finali e a tenere sollevato e indenne Loxone per tutti i danni subiti da Loxone a causa della mancata imposizione.

2. Perfezionamento del contratto

2.1 Le offerte di Loxone si intendono sempre senza impegno.
2.2 I dettagli contenuti in cataloghi, opuscoli e altro materiale pubblicitario non sono vincolanti e diventano parte del contratto solo se sono espressamente citati nella conferma d’ordine.
2.3 Un contratto è concluso o con una conferma d’ordine scritta o con l’evasione dell’ordine e/o la prestazione del servizio.
2.4 Per l’entità della consegna e dell’esecuzione del contratto è determinante esclusivamente il contenuto della conferma d’ordine. In assenza di una conferma d’ordine, in particolare nei casi di evasione immediata dell’ordine e/o della prestazione, è determinante il contenuto del documento di trasporto e/o della fattura.
2.5 Il cliente è responsabile per la correttezza delle misure da lui fornite, così come della soluzione tecnicamente corretta dei progetti e disegni forniti e si assume la responsabilità per le conseguenze negative di informazioni errate.
2.6 Il contenuto della conferma d’ordine deve essere controllato dal cliente. Qualsiasi scostamento dall’ordine effettuato dal cliente deve essere immediatamente segnalato per iscritto, altrimenti il contratto sarà concluso sulla base del contenuto confermato da Loxone.

3. Ordine e perfezionamento del contratto tramite webshop

3.1 La presentazione della merce nel webshop non costituisce un’offerta vincolante di Loxone in funzione del perfezionamento di un contratto d’acquisto. Al cliente viene solo richiesto di fare un’offerta inviando un ordine.
3.2 Con l’invio dell’ordine tramite webshop (“ordine a pagamento”), il cliente sottopone un’offerta vincolante per concludere un contratto d’acquisto per la merce contenuta nel carrello.
3.3 Loxone conferma il ricevimento dell’ordine del cliente inviando una email generata automaticamente all’indirizzo fornito dal cliente (conferma d’ordine). Tale conferma d’ordine ha il solo scopo di informare il cliente del ricevimento dell’ordine da parte di Loxone e non configura l’accettazione dell’offerta contrattuale da parte di Loxone.
3.4 L’accettazione dell’offerta avviene solo attraverso un’espressa dichiarazione scritta di accettazione o attraverso l’evasione dell’ordine e/o la prestazione del servizio.

4. Condizioni di pagamento e fornitura

4.1 Se non diversamente pattuito per iscritto, i prezzi concordati tra Loxone e il cliente si intendono in euro e al netto dell’IVA. Saranno addebitati i prezzi validi il giorno dell’ordine.
4.2 Tutti i costi di trasporto e/o imballaggio, le spese per l’assicurazione, i dazi doganali, le tasse e gli oneri sono a carico del cliente. Ciò vale anche se è stata concordata la consegna in porto franco. Le spese di trasporto non vengono anticipate. La merce sarà assicurata solo a spese e su espressa richiesta del cliente. Il fornitore dovrà sollevare e tenere indenne Loxone a prima richiesta da rivendicazioni di terzi a questo proposito.
4.3 I prezzi non sono vincolanti e si applicano salvo modifica dei prezzi di produzione. Questo include, in particolare, gli aumenti dei costi salariali dovuti a contratti collettivi del settore o altri costi necessari per la fornitura di servizi (come quelli per materiali, l’energia, il trasporto, prestazioni di terzi, il finanziamento, ecc.)
4.4 Per ordini e/o incarico di valore pari o superiore a EUR 500,00, Loxone ha il diritto di richiedere un acconto pari al 30% dell’importo dell’ordine. L’acconto deve essere versato entro 8 giorni dal ricevimento della conferma d’ordine.
4.5 Loxone è tenuta a evadere l’ordine e/o a prestare il servizio solo quando il cliente ha adempiuto a tutti i suoi obblighi, tutte le questioni tecniche e commerciali relative alla fornitura sono state chiarite e Loxone ha ricevuto tutti i documenti necessari per l’evasione dell’ordine.
4.6 I termini e le date di consegna verranno rispettati da Loxone per quanto possibile. Loxone si riserva un periodo di consegna di 30 giorni. I termini di consegna concordati sono sempre approssimativi e possono essere superati da Loxone senza pregiudizi (ad esempio il pagamento di interessi di mora) per Loxone.
4.7 Se una fornitura non è possibile a causa di difficoltà di approvvigionamento e/o aumento dei prezzi da parte dei fornitori e/o del produttore, Loxone ha il diritto di recedere dal contratto senza alcun obbligo di risarcimento.
4.8 In assenza di un esplicito diverso accordo scritto, sono ammesse consegne parziali.
4.9 Nel caso di ordini che comprendono diverse fasi (ad esempio programmi e formazione), Loxone ha il diritto di fatturare l’importo relativo a ogni singola fase dopo il suo completamento. Loxone è tenuta a evadere ulteriori fasi parziali solo se il cliente ha saldato le fasi parziali fatturate.
4.10 Le fatture scadono e sono pagabili immediatamente a vista, rigorosamente al netto. Un bonifico bancario è considerato come pagamento a saldo solo al momento della registrazione sul conto di Loxone.
4.11 Salvo accordi diversi, Loxone accetta solo pagamenti anticipati.
4.12 Loxone non è tenuta ad accettare assegni o cambiali. In caso di accettazione, il pagamento è considerato corretto solo quando quando assegni e cambiali risultano coperti e incassati.
4.13 Se dopo la conclusione del contratto si verifica un peggioramento significativo della situazione patrimoniale del cliente, Loxone ha il diritto di esigere immediatamente il saldo delle fatture in sospeso ma non ancora scadute e/o di richiedere pagamenti anticipati o garanzie.
4.14 Salvo diverso accordo scritto, i dipendenti di Loxone non sono autorizzati ad accettare pagamenti.
4.15 I divieti di cessione da parte del cliente sono espressamente non riconosciuti.
4.16 È esclusa la compensazione con contropretese di qualsiasi tipo, a meno che il credito sia stato espressamente riconosciuto da Loxone per iscritto e/o sia stato stabilito da un atto giuridico.

 

5. Mora

5.1 Qualora la merce non venisse accettata alla data di consegna concordata, Loxone ha il diritto di immagazzinare la merce per un periodo massimo di 6 settimane a spese e a rischio del cliente presso i propri magazzini o presso uno spedizioniere. Loxone ha inoltre il diritto di insistere sull’adempimento del contratto o, concessa una ragionevole proroga, di recedervi e di usare la merce in diverso modo.
5.2 In caso di ritardo nel pagamento da parte del cliente, Loxone ha il diritto, concessa una proroga di 5 giorni lavorativi (lunedì – venerdì), di recedere dal contratto o di insistere sull’adempimento del contratto. Loxone si riserva il diritto di chiedere il risarcimento di tutti i danni derivanti dall’inadempienza. In particolare, Loxone ha il diritto, a sua discrezione, di optare per il risarcimento del danno effettivamente subito o per gli interessi di mora pari all’1% dell’importo della fattura al mese.
5.3 In caso di ritardo nel pagamento, il cliente si impegna a rimborsare le spese di sollecito e di incasso sostenute, nella misura in cui si sono rese necessarie per l’azione legale. In caso di operazioni tra società, è in ogni caso un importo forfettario di 40,00 euro come compensazione per le spese di incasso secondo l’art. 458 del codice austriaco delle società UGB. È fatto salvo il diritto all’affermazione di ulteriori diritti e pretese.
5.4 Loxone ha il diritto di compensare gli importi incassati dal cliente prima con le spese di sollecito e di incasso e con le spese di riscossione legale o giudiziaria, poi con gli interessi di mora maturati e infine con il capitale residuo.
5.5 Se il cliente è in ritardo con un pagamento parziale, Loxone ha il diritto di esigere immediatamente il saldo delle fatture in sospeso ma non ancora scadute e/o di richiedere pagamenti anticipati o garanzie.

 

6. Riserva di proprietà

6.1 Loxone si riserva la proprietà della merce consegnata fino al completo pagamento del prezzo di acquisto.
6.2 Il cliente assume il rischio per le merci soggette a riserva di proprietà, in particolare per il rischio di distruzione, perdita o deterioramento. Per garantire la merce consegnata con riserva di proprietà, il cliente è obbligato ad assicurare adeguatamente la merce consegnata contro tutti i rischi prevedibili nel corso dell’attività operativa.
6.3 Il cliente è autorizzato a rivendere la merce con riserva di proprietà nell’ambito della sua attività commerciale. Fino al completo pagamento del prezzo d’acquisto a Loxone, il cliente cede a Loxone a titolo di pagamento, tutti i crediti e garanzie che derivano dalla vendita. Il cliente è tenuto a registrare le cessioni nei suoi libri contabili.
6.4 Se il cliente che acquista merce con riserva di proprietà, vende tale merce contro pagamento in contanti, egli trasferirà il ricavato della vendita a Loxone in base al costituto possessorio anticipato.
6.5 Nel caso in cui la merce soggetta a riserva di proprietà venga lavorata o combinata con merce di terzi, la proprietà di Loxone si estende anche alla nuova merce in proporzione al suo valore.
6.6 Se la merce fornita da Loxone e/o la merce che deriva dalla lavorazione della fornitura di Loxone diventa parte integrante della proprietà di un terzo, cosicché quest’ultimo, in seguito al collegamento inscindibile con la proprietà, diventa proprietario della merce consegnata da Loxone, il cliente cede a Loxone tutti i crediti nei confronti del terzo per un importo pari al valore della merce fornita da Loxone.
6.7 Non sono ammessi pignoramenti o trasferimenti a titolo di garanzia di merci consegnate con riserva di proprietà a favore di terzi, senza l’espresso consenso scritto di Loxone. Loxone deve essere informato immediatamente di qualsiasi pignoramento da parte di terzi.
6.8 Nel caso in cui la merce soggetta a riserva di proprietà venga accettata in reso, il prezzo verrà ragionevolmente ridotto di almeno il 30% dell’importo della fattura.
6.9 Il cliente si impegna ad avvisare Loxone prima di avviare una procedura d’insolvenza, affinché Loxone possa rientrare in possoesso di merce consegnata con riserva di proprietà e di proprietà di Loxone.

7. Passaggio del rischio

Con la spedizione e/o del ritiro della merce da parte del cliente o dell’incaricato del cliente o del vettore o dell’incaricato del vettore, il rischio di deterioramento accidentale o del perimento accidentale della cosa passa al cliente.

8. Denuncia di difetti

8.1 I difetti devono essere denunciati per iscritto immediatamente dopo il ricevimento della fornitura, al più tardi entro una settimana. I difetti evidenti devono essere segnalati immediatamente alla consegna, i difetti nascosti immediatamente dopo la loro scoperta, altrimenti sono esclusi i diritti di garanzia e i diritti di risarcimento danni nonché il diritto di contestazione in seguito a difetti.
8.2 La denuncia di difetti deve essere sufficientemente motivata e supportata da prove appropriate.
8.3 La denuncia di difetti non autorizza il cliente a trattenere in tutto o in parte l’importo della fattura.

9. Garanzia

9.1 Scostamenti minori a livello tecnico e/o da un campione e/o da un opuscolo su cui si basa l’offerta e/o la conferma d’ordine (in particolare per quanto riguarda le dimensioni, il peso, la qualità e/o il colore), che non pregiudicano l’uso previsto, sono difetti irrilevanti e sono considerati approvati in anticipo.
9.2 Salvo diverso accordo scritto, Loxone non garantisce l’interoperabilità dei suoi prodotti con altri prodotti e/o sistemi.
9.3 Nel caso di acquisto di nuovi prodotti, Loxone risponde – tranne nelle eccezioni già nominate al punti 9.1 e 9.2 – per qualsiasi difetto che sia presente al momento del trasferimento del rischio e che si manifesti entro 24 mesi (periodo di garanzia).
9.4 Il diritto del cliente derivante dalla garanzia (così come i diritti derivanti da una riduzione del prezzo o dalla rescissione del contratto) cadono in prescrizione tre mesi dopo la scadenza del periodo di garanzia secondo la sezione 9.3 (Periodo di prescrizione)
9.5 Per parti soggette a usura, la cui durata normalmente prevista è inferiore al periodo di garanzia di 24 mesi, il diritto alla garanzia è limitato: per le batterie ricaricabili il diritto alla garanzia deve essere reclamato in via giudiziale entro 6 mesi e per i display LCD entro 12 mesi.
9.6 Nel caso di prodotti software e/o servizi di programmazione, il diritto alla garanzia esiste solo se il difetto è riproducibile e dimostrabile e viene notificato per iscritto entro 4 settimane dal trasferimento del rischio.
9.7 non è previsto nessun obbligo di aggiornamento per i beni con componenti digitali e per i servizi digitali secondo la normativa § 7 VGG – se non diversamente concordato per iscritto.
9.8 Loxone ha il diritto di scegliere se riparare, sostituire la merce o ridurre il prezzo nel caso in cui sia presente un solo un difetto di lieve entità. Sono inoltre ammessi più tentativi di riparazione.
9.9 In caso di rescissione del contratto e reso, l’eventuale rimborso sarà calcolato sulla base del prezzo d’acquisto, meno una ragionevole quota legata all’usura del prodotto e l’eventuale riduzione di valore subita.
9.10 Il periodo di garanzia non sarà prolungato e/o interrotto durante i periodi di riparazione della merce.
9.11 I tentativi di rimediare ai difetti si effettuano sempre senza riconoscimento di un obbligo legale.
9.12 Loxone non è tenuta a procedere a tentativi di rimediare a difetti finché il cliente non ha saldato i crediti in sospeso.
9.13 Il diritto alla garanzia decade immediatamente se il cliente, o un terzo non autorizzato da Loxone, ha apportato modifiche alla merce o ha eseguito interventi di riparazione.
9.14 Il cliente è sempre tenuto a dimostrare che il difetto era già presente al momento del passaggio del rischio. L’art. 924 del codice civile austriaco (ABGB) non è applicabile.
9.15 Per far valere i diritti di garanzia, la merce deve essere consegnata a Loxone o inviata a Loxone, indicando il numero di fattura, la data della fattura e il difetto. Le spese di spedizione a Loxone e il rischio di perdita sono a carico del cliente. Qualora i prodotti forniti da Loxone e/o i prodotti realizzati con essi, diventassero parte essenziale dell’immobile di proprietà di un terzo, il cliente si impegna a garantire la collaborazione necessaria per rimediare al difetto, in particolare l’accesso al prodotto difettoso.
9.16 I resi di merce non annunciati o che non sono stati contrassegnati come concordato, saranno restituiti senza intervento addebitando un importo forfettario minimo di EUR 20,00 più IVA.
9.17 Se risulta che il prodotto oggetto del reclamo non ha difetti o che le informazioni sui difetti non erano corrette, verrà addebitato un importo forfettario minimo di EUR 20,00 più IVA.

10. Risarcimento e responsabilità

10.1 Loxone declina la responsabile per danni causati da uso, funzionamento e/o installazione inadeguati o impropri, da usura naturale, da manipolazione e/o conservazione errata o negligente.
10.2 A meno che le presenti condizioni non prevedano diversamente, Loxone risponde solo dei danni causati da propria grave negligenza o dolo, indipendentemente dal fatto che si tratti di danni diretti o indiretti, di danni consequenziali causati da un difetto come in particolare i costi di rimozione e installazione o il mancato guadagno. Tuttavia, ciò non si applica alle lesioni personali.
10.3 Le richieste di risarcimento si prescrivono 6 mesi dopo aver appreso del danno e del danneggiante.

11. Forza maggiore

11.1 In caso di evento esterno, elementare, inevitabile neppure adottando estrema scrupolosità e talmente straordinario da non essere considerato un tipico rischio operativo (forza maggiore), come in particolare agitazioni, sommosse, conflitti bellici o atti terroristici, epidemie, pandemie, provvedimenti delle autorità, come ad esempio l’imposizione di quarantena ecc., l’obbligo di prestazione delle parti è sospeso per tutta la durata dell’evento.
11.2 Il punto 10.1 vale in particolare anche per disservizi operativi e della circolazione, impropria prestazione di servizi da parte di subfornitori e/o subappaltatori, interruzioni del trasporto o fermi di produzione, nella misura in cui tali eventi siano imputabili a cause di forza maggiore.
11.3 Il punto 10.1 si applica anche se al momento dell’evento Loxone dovesse essere morosa.
11.4 Sono escluse richieste reciproche di risarcimento danni. Loxone avviserà il cliente nel più breve tempo possibile degli impedimenti alla prestazione dovuti a cause di forza maggiore.
11.5 Clausole contrarie sono espressamente non riconosciute.

12. Responsabilità del prodotto

12.1 Il cliente rinuncia espressamente a far valere diritti di risarcimento per danni materiali causati da prodotti che ha utilizzato prevalentemente nella sua attività (art. 2 della legge austriaca sulla responsabilità del prodotto PHG).
12.2 Nel caso in cui il cliente rivenda i prodotti ad un altro imprenditore, si impegna a imporre il rispetto della disposizione di cui alla clausola 12.1 al suo cliente e a risarcire e tenere indenne Loxone per tutti i danni da lei subiti in conseguenza della mancata imposizione della disposizione.
12.3 Sono esclusi i diritti di rivalsa ai sensi dell’art. 12 della legge austriaca sulla responsabilità del prodotto, a meno che il cliente non provi che il difetto sia stato causato nell’ambito di Loxone e sia dovuto almeno a grave negligenza.

13. Proprietà intellettuale e protezione dei dati

13.1 Loxone o i suoi licenziatari sono titolari di tutti i diritti d’autore relativi ai servizi concordati (programmi, documentazione dei programmi, ecc.). Pagando il compenso dovuto, il cliente ottiene solo il diritto di utilizzare il software esclusivamente per i propri scopi, solo per l’hardware specificato nel contratto e nella misura del numero di licenze acquistate per l’uso simultaneo su più postazioni di lavoro.
13.2 Il contratto su cui si basano queste CGV prevede l’acquisto di una sola licenza d’uso. La riproduzione, l’elaborazione, la distribuzione e/o la messa a disposizione da parte del cliente è espressamente vietata.
13.3 La collaborazione del cliente alla produzione del software non comporta l’acquisizione di un diritto che vada oltre l’uso previsto nel contratto su cui si basano le presenti CGV.
13.4 Qualsiasi violazione dei diritti d’autore detenuti da Loxone, darà luogo ad azioni inibitorie e di difesa e a richieste di risarcimento danni, nel qual caso ogni pretesa andrà soddisfatta.
13.5 Il cliente è autorizzato a fare copie individuali per scopi di archiviazione e backup dei dati a condizione che il software non contenga alcun divieto esplicito da parte del licenziante o di terzi e che tutti gli avvisi relativi al diritto d’autore e di proprietà siano riportati senza modifiche in queste copie.
13.6 Se la divulgazione delle interfacce è necessaria per realizzare l’interoperabilità del software, questa deve essere ordinata a Loxone dal cliente dietro rimborso delle spese. Se Loxone non dà seguito a questa richiesta e la decompilazione avviene in conformità con la legge sul diritto d’autore, i risultati devono essere utilizzati esclusivamente per realizzare l’interoperabilità.
13.7 I dati e i documenti trasmessi al cliente, come in particolare illustrazioni, disegni, calcoli e campioni, sono opere ai sensi della legge austriaca sul diritto d’autore e come tali sono proprietà intellettuale di Loxone. Senza l’espresso consenso scritto di Loxone, questi non possono essere riprodotti, elaborati, messi a disposizione di privati e/o del pubblico e/o distribuiti.
13.8 I dati e i documenti trasmessi sono soggetti alla massima riservatezza e non possono essere messi a disposizione di terzi senza l’espresso consenso scritto di Loxone.
13.9 Al termine della prestazione secondo contratto, i dati e i documenti trasmessi da Loxone devono essere immediatamente cancellati in modo verificabile e completo dall’appaltatore o dai suoi assistenti (art. 1313a ABGB) o distrutti in altro modo o su richiesta restituiti a Loxone.

14. Lealtà e divieto accaparramento

14. 1 Le parti contraenti si impegnano anche indirettamente tramite terzi, ad astenersi da qualsiasi accaparramento e impiego di dipendenti delle parti contraenti che hanno partecipato alla realizzazione delle forniture di beni e/o servizi per la durata dell’esecuzione del contratto e per 12 mesi dopo la completa esecuzione del contratto.
14.2 In caso di violazione colposa della clausola 14.1, si concorda una penale nella misura dell’importo di un salario annuo lordo del dipendente assunto.

15. Luogo di adempimento

Salvo diverso accordo scritto, il luogo di adempimento è l’indirizzo della sede Loxone.

16. Accordi accessori

Non sono ammessi accordi verbali accessori ai contratti su cui si basano le presenti CGV e/o alle presenti CGV. Le modifiche e/o integrazioni ai contratti su cui si basano le presenti CGV richiedono la forma scritta per essere valide. Questo vale anche per qualsiasi rinuncia al requisito della forma scritta.

17. Corrispondenza e comunicazione digitale

17.1 Tutta la corrispondenza tra il cliente e Loxone deve riportare il numero d’ordine.
17.2 Le dichiarazioni giuridicamente vincolanti per il cliente e Loxone, come in particolare gli ordini, le conferme d’ordine, gli accordi accessori, rispettano il requisito della forma scritta se vengono trasmessi per email.

18. Foro competente e leggi applicabili

18.1 Il foro esclusivo per qualsiasi controversia relativa alle presenti CGV e/o ai rapporti contrattuali tra Loxone e i suoi clienti basati sulle presenti CGV, è il tribunale competente per materia presso la sede legale di Loxone.
18.2 I contratti stipulati tra il cliente e Loxone sono regolati esclusivamente dal diritto austriaco. Sono escluse le norme di riferimento nazionali e sovranazionali (IPRG, ROMA I-VO) e della Convenzione delle Nazioni Unite sulla vendita internazionale di beni.

19. Clausola di salvaguardia

Qualora singole disposizioni di queste CGV sono o diventino giuridicamente inefficaci, non valide e/o nulle, la validità delle altre disposizioni rimane inalterata. Una disposizione giuridicamente inefficace, non valida e/o nulla sarà sostituita da una disposizione giuridicamente efficace e valida che si avvicini il più possibile allo scopo economico della disposizione da sostituire.