Monitoraggio passivo per situazioni di vita assistita

Use Casesvg>

Informazione: monitoraggio passivo per situazioni di vita assistita

Il monitoraggio passivo è importante per la sicurezza degli anziani. Nel contesto dell’Ambient Assisted Living (AAL) che indica un serie di soluzioni per supportare la vita dei residenti, viene effettuato un monitoraggio continuo mantenendo l’indipendenza del residente. Oltre al monitoraggio passivo di finestre, porte o apparecchi, può essere implementato anche il monitoraggio di determinate situazioni. Il monitoraggio passivo garantisce che gli assistenti vengano immediatamente avvisati nell’evenienza di una situazione atipica.

Situazioni atipiche possono verificarsi ad es. se non viene rilevata nessuna attività in bagno entro le 10 del mattino nel caso di residenti conosciuti come mattinieri, nessuna rilevazione dell’apertura di una porta nel caso in cui un cane avrebbe dovuto uscire al mattino o alla sera…

Se desideri eseguire il controllo passivo per un anziano, continua a leggere per scoprire come riuscirci grazie a Loxone Config e hardware Loxone.

Soluzione: Ambient Assisted Living

Loxone consente di monitorare determinate abitudini. Il sensore di movimento può essere utilizzato per monitorare i movimenti degli anziani che si alzano presto in un determinato momento, in una determinata stanza. Supponiamo che il residente di solito si alzi intorno alle 8:00 del mattino, quindi è utile controllare l’attività in bagno attorno le 10:00 del mattino. Se entro quel momento non viene rilevato alcun movimento, il sensore di movimento invierà un segnale al Miniserver che invierà un messaggio alla persona responsabile per l’assistenza.

Anche i contatti di porte e finestre possono essere utilizzati per verificare determinati schemi abituali. Supponiamo che il residente abbia un cane che deve essere portato a spasso ogni mattina e ogni sera. In tal caso, il contatto della porta anteriore o posteriore dovrebbe registrare l’apertura. Se il contatto non registra alcuna attività prima delle 12:00, un altro segnale viene inviato al Miniserver che anche in questo caso invierà un messaggio alla persona responsabile per l’assistenza.

Nelle situazioni descritte, il messaggio viene inviato sempre a un determinato assistente. Tuttavia, la visualizzazione garantisce la possibilità di inviare tale messaggio a più di una persona.

Può essere utile anche integrate il servizio di chiamata Loxone grazie al quale, oltre al messaggio la persona responsabile per l’assistenza riceverà anche una telefonata. Anche in questo caso è possibile impostare diversi numeri di telefono a cui dirigere la chiamata.

Hardware:

Configurazione:

Scarica il file campione:

Passive Monitoring for Assisted Living

Config 10.3.11.27

Per quale motivo tu e il cliente dovreste considerare il controllo passivo per un anziano?

La società europea sta invecchiando e con il passare degli anni aumenta il numero di anziani. La domotica e l’automazione degli edifici può contribuire ad aiutare le persone anziane a rimanere autosufficienti a casa loro più a lungo.

L’obiettivo delle soluzioni di Ambient Assisted Living è quello di utilizzare le soluzioni ICT per migliorare la qualità della vita degli anziani e consentire loro di vivere in modo indipendente il più a lungo possibile, anche in presenza di disabilità fisiche e/o mentali. Le esigenze degli anziani e dei loro accompagnatori sono il punto di partenza per l’implementazione di alcune soluzioni.

La ricerca ha dimostrato che gli anziani spesso temono la perdita della loro indipendenza e privacy più della morte. A differenza della sorveglianza via telecamere o dispositivi di monitoraggio attivi, la tecnologia Loxone monitora passivamente abitudini attraverso i sensori.
Il monitoraggio passivo è solo una parte delle funzionalità offerte dal sistema Loxone nell’ambito delle soluzioni di Ambient Assisted Living. Grazie all’ampia automazione è possibile identificare potenziali rischi, inviare messaggi visivi e/o acustici, è possibile sviluppare ulteriormente la prevenzione di cadute e integrare il monitoraggio delle abitudini. Inoltre, tutto avviene automaticamente in modo che il residente anziano non debba fare nulla.

 

Le normative e gli standard locali vanno rispettati. Il contenuto di questa pagina è basato su alcune ipotesi di installazione. Le informazioni qui riportate non sostituiscono il relativo know-how di un partner Loxone. Trattandosi di soluzioni d’installazione a livello professionale, raccomandiamo di consultare un partner Loxone per implementare le funzionalità elencate in questo caso d’uso.

Altri casi d’uso in questa serie

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *