La base per un’illuminazione ottimale

Petra Rizzolli
novembre 22, 2018 in Know How
Da dove inizio?

Prima di iniziare a studiare il posizionamento delle lampade e i diversi tipi di sorgenti luminose, ti consigliamo di analizzare ogni stanza individualmente e di considerare quali sono le tue esigenze illuminotecniche. Chiediti le seguenti domande:

Che stanza è questa? Studio o soggiorno?
Quali compiti dovrebbe svolgere la luce in questa stanza? Deve illuminare l’ambiente o servire solo come elemento stilistico?
Voglio cambiare l’atmosfera della luce? O è sufficiente una semplice lampada?

Come faccio a creare l’illuminazione che voglio?

Una volta stabilito il tipo di illuminazione da installare nei locali, è possibile cercare la sorgente luminosa giusta. Ecco una panoramica delle sorgenti luminose più utilizzate e del loro campo di applicazione:

Spot

Gli spot forniscono la cosiddetta luce di base. Creano una luce diretta direzionale e possono quindi illuminare in modo ottimale determinate aree o superfici – ad esempio il piano di lavoro della cucina durante la preparazione dei cibi.

Lampade a soffitto

Anche la lampada da soffitto crea una luce di base uniforme. A differenza dei spot, tuttavia, la lampada a soffitto emette una luce diffusa.
Inoltre, un numero inferiore è sufficiente per illuminare l’ambiente.

Spot

Gli spot forniscono la cosiddetta luce di base. Creano una luce diretta direzionale e possono quindi illuminare in modo ottimale determinate aree o superfici – ad esempio il piano di lavoro della cucina durante la preparazione dei cibi.

Lampade
a soffitto:

Anche la lampada da soffitto crea una luce di base uniforme. A differenza dei spot, tuttavia, la lampada a soffitto emette una luce diffusa. Inoltre, un numero inferiore è sufficiente per illuminare l’ambiente.

Lampada a sospensione

Le lampade a sospensione forniscono un’illuminazione d’accento direzionale. Ad esempio sopra il tavolo da pranzo.

Strisce LED

Le strisce LED sono la soluzione perfetta per creare luce indiretta e quindi un certo effetto wow. Possono essere facilmente montati dietro a mobili o a controsoffitti.

Lampada a sospensione:

Le lampade a sospensione forniscono un’illuminazione d’accento direzionale. Ad esempio sopra il tavolo da pranzo.

Strisce LED

Le strisce LED sono la soluzione perfetta per creare luce indiretta e quindi un certo effetto wow. Possono essere facilmente montati dietro a mobili o a controsoffitti.

Sul nostro sito web puoi trovare altri esempi di utilizzo di lampade diverse.

Panoramica delle sorgenti luminose:

LED
I LED sono dichiarati la sorgente luminosa del futuro: aiutano a risparmiare energia, hanno una durata di vita molto lunga e creano nuove possibilità di illuminazione. Per questo noi di Loxone ci affidiamo alla tecnologia LED orientata al futuro per tutta la nostra gamma di prodotti per l’illuminazione.

Lampadine a risparmio energetico
L’efficienza energetica è sempre stata in prima linea. Però: lo spettro della luce è squilibrato ed estraneo alla natura. Questo rende il nostro corpo inquieto e nervoso. Le lampade a risparmio energetico dovrebbero quindi essere utilizzate solo quando la qualità della luce o la resa cromatica non è così importante.

Lampade alogene
Le lampade alogene sono il risultato dell’ulteriore sviluppo della lampadina a incandescenza. Forniscono luce naturale e sono classificati in classe di risparmio energetico C. A causa della loro breve durata di vita, sono adatti solo in luoghi dove l’installazione esistente non permette di fare altro.

Caratteristiche importanti delle sorgenti luminose

Una volta che sai di quale sorgente luminosa hai bisogno, è il momento di scegliere il modello giusto. Ma cosa significano i termini efficienza luminosa e resa cromatica? Una breve panoramica:

Illuminamento (Lux)
L’illuminamento Lux viene utilizzato per misurare la quantità di luce proveniente da una sorgente luminosa che arriva in un punto specifico. Ad esempio, per una scrivania vengono calcolati 500 lux per una luce ottimale.

Flusso luminoso (Lumen)
Il flusso luminoso misura la potenza percepita della luce. Quello che una volta era il watt della lampadina è ora il valore del lume.

Resa Cromatica (RA)
Sulle confezioni è spesso presente il cosiddetto indice di resa cromatica (Ra). L’indice di resa cromatica è una misura di quanto naturali appaiano i colori degli oggetti da essa illuminati. Più alto è questo valore, più naturali sono i colori. Il miglior valore che si può raggiungere qui è 100. Per l’illuminazione di interni si consigliano illuminanti con una resa cromatica di almeno 80.

Colore della luce (Kelvin)
Il colore della luce fornisce informazioni sulla temperatura di colore ed è indicato in Kelvin (K). Le temperature di colore fino a 3.300 K sono bianco caldo, da 3.300 K a 5.300 K bianco neutro e da 5.300 K bianco luce diurna. Si consiglia una temperatura di colore calda di circa 3.000 K per il soggiorno.

Apertura del fascio luminoso
L’apertura del fascio luminoso determina quale superficie viene illuminata. Per la luce bianca calda è sufficiente un angolo del fascio di circa 35°. Per la luce colorata, consigliamo un angolo di fascio più ampio di almeno 100°, perché la luce si incastra e la bella luce colorata può essere riprodotta meglio.

Dimmerabilità
Non tutte le lampade sono dimmerabili. Ciò consente di regolare la luce in modo che sia sempre più scura o più chiara. Prestare attenzione alle informazioni sulla confezione per la dimmerabilità.

Classe di consumo energetico
La classe di consumo energetico aiuta a determinare il consumo energetico della lampada. Raccomandiamo almeno il livello A.

Dove trovo tutto per la mia illuminazione?

Dagli spot alle lampade a sospensione alle strisce LED: con la nostra produzione propria garantiamo un’illuminazione ottimale. Il tuo Loxone Partner di fiducia sarà lieto di aiutarti nella realizzazione dei tuoi desideri.

– Special Tip –

Rimani aggiornato 


Con l’Infomail gratuito di Loxone ricevi le novità sui prodotti e rimani sempre aggiornato.

Voglio saperne di più su LOXONE